FONDAZIONE PASQUALE CELOMMI ONLUS

Switch to desktop Login

Stampa

ROBOTICA EDUCATIVA, PENSIERO COMPUTAZIONALE, LOGICA E PROBLEM SOLVING - SCUOLA INFANZIA E PRIMARIA

Data Inizio:
4 Dic, 2017
Data Fine:
29 Gen, 2018
preiscrizione entro:
4 Dic, 2017
Codice:
RE1-17
Prezzo:
120,00 EUR
Luogo:
Istituto di Istruzione Superiore “Rozzi”, Fraz. Piano D’Accio, Teramo
Livello:
Base
Posti liberi:
8 di 36
Insegnante:
Data Ora Inizio Ora Fine Durata Aula
4 Dic, 201716:1519:153Incontro in presenza
11 Dic, 201716:1519:153Incontro in presenza
18 Dic, 201716:1519:153Incontro in presenza
15 Gen, 201816:1519:153Incontro in presenza
29 Gen, 201816:1519:153Incontro in presenza

Descrizione

CORSO FORMAZIONE

RICONOSCIMENTO MIUR–USR ABRUZZO, D.M. n. 170/16, n.  4427 del  12/07/2017

(È utilizzabile il bonus formazione docenti, Legge 107/2015, art. 1, comma 121)

Al termine sarà rilasciato attestato frequenza e UF valido per portfolio e bonus premiale

ROBOTICA EDUCATIVA, PENSIERO COMPUTAZIONALE, LOGICA E PROBLEM SOLVING - SCUOLA INFANZIA E PRIMARIA

Relatori: Ing. Lorenzo Cesaretti, Ingegnere informatico e dell’automazione, co-fondatore startup TALENT srl, educatore tecnologico e formatore

Dott.ssa Francesca Pellegrini, Educatrice e formatrice robotica e coding 

Direttore corso: Prof. Giuseppe Pio

Istituto di Istruzione Superiore “Rozzi”, Fraz. Piano D’Accio, Teramo

4-11-18 dicembre 2017, 15-29 gennaio 2018, ore 16:15-19:15

 

Impegno: 15 ore in presenza e 12 ore di sperimentazione in classe - 1 UF

Destinatari: docenti di Scuola Infanzia e Primaria

 

Numero massimo ammessi: 36

 

 

Motivazioni e finalità

Il corso si sviluppa su quattro livelli per l’introduzione del pensiero computazionale e della robotica educativa:

- Attività di programmazione unplugged (realizzabili senza bisogno di nessun tipo di strumentazione tecnologica);

- Attività di programmazione con il computer o con il tablet senza necessità della connessione a Internet (utilizzando Scratch e Scratch Junior);

- Attività di robotica educativa con strumentazione povera (Bee Bot e materiali poveri e/o di riciclo).

- Attività di robotica educativa con Lego Wedo 1.

Questa scelta permette di poter progettare attività per lo sviluppo del pensiero computazionale e del problem solving dei propri studenti sia che si abbia a disposizione strumentazione (o fondi da investire), sia che non si possano utilizzare (o acquistare) pc, tablet e kit per la robotica educativa. La metodologia del corso sarà quella del learning by doing, in quanto durante ogni incontro i docenti potranno sperimentare in prima persona le varie attività proposte.

Programma 

Incontro 1: Pensiero Computazionale, Coding Unplugged, Introduzione a Scratch Jr

Introduzione al pensiero computazionale e ai presupposti pedagogici alla base di questa metodologia: presentazione delle principali pubblicazioni dei ricercatori di questa specifica area di ricerca: Seymour Papert, Mitchel Resnick, Jeannette M. Wing.

Che cosa si intende per pensiero computazionale: scomporre un problema in piccole parti, ricercare dei pattern ricorrenti, analizzare i dati, creare un algoritmo risolutivo.

Cosa significa programmare senza computer: esempi e giochi introduttivi.

Scratch Jr: uno strumento per lo sviluppo del pensiero computazionale tra i 5 e i 7 anni.

Strumenti: carta, penne, 1 tablet ogni 2-3 partecipanti con installato Scratch Jr.

Incontro 2: Scratch nella didattica: storytelling e geometria.

Primi passi all’interno di Scratch: i blocchi suddivisi per tipologia, i costumi, i suoni e gli sprite.

Sequenze di istruzioni elementari: come utilizzare Scratch in geometria o nell’introduzione al disegno tecnico.

Sequenze complesse: esecuzione ciclica e condizionata di istruzioni; i docenti potranno costruire sequenze di istruzioni più efficienti sfruttando cicli e condizioni, sperimentando le stesse attività precedenti di geometria e disegno tecnico (ottimizzando il codice).

Come progettare e costruire una storia animata utilizzando Scratch, carta e penna.

Strumenti: 1 computer ogni 2-3 partecipanti con installato Scratch Technological Applications for Learning, Empowerment and Thoughts.

Incontro 3: Introduzione alla robotica educativa. Robotica creativa con materiali poveri

Introduzione alla robotica (dalla fantascienza alle applicazioni industriali), introduzione alla robotica educativa come strumento a servizio della didattica. La strada verso la teoria costruzionista di Seymour Papert: Maria Montessori, Lev Vygotskij, John Dewey, Jerome Bruner, Jean Piaget e Howard Gardner. La ricerca pedagogica e tecnologica oggi legata all’utilizzo della robotica: il Kindergarten Group (MIT Media Lab) e l’eredità di Papert raccolta da Mitchel Resnick.

Introduzione all’utilizzo dell’ape robotica Bee Bot nella didattica. Sperimentazione della Bee Bot da parte de partecipanti. Presentazione di possibili percorsi didattici con l’utilizzo della Bee Bot.

Robotica creativa: come costruire robot didattici a basso costo sfruttando materiali di recupero.

Strumenti: Bee-Bot, materiali di recupero per la costruzione di robot “riciclati” (forniti dai formatori).

Incontro 4: Lego Wedo e Scratch: introduzione all'approccio Lego.

Il kit Lego Wedo Education: costruzione di piccoli robot didattici e programmazione di base in Scratch. Le principali modalità di programmazione del robot: come comandare i motori e come farlo interagire con l’ambiente attraverso i sensori. L’approccio Lego Education delle “4 C” (Connect, Construct, Contemplate, Continue) e l’approccio TMI (Think Make Improve). Realizzazione di uno storytelling con Lego Wedo e Scratch.

Strumenti: 1 kit Lego Wedo ogni 3 docenti, 1 computer ogni 3 docenti con Scratch installato.

Incontro 5: Lego Wedo nella didattica. Project work.

Come utilizzare il kit Wedo nella didattica disciplinare: presentazione di progetti di esempio in italiano, matematica, musica, scienze, arte. Approfondimento su aspetti di programmazione avanzati del Lego Wedo in Scratch. Project work finale: i docenti potranno progettare una loro attività didattica scegliendo uno degli strumenti presentati nei 5 incontri; al termine i progetti verranno condivisi con gli altri docenti. Somministrazione del questionario finale.

Strumenti: 1 kit Lego Wedo ogni 3 docenti, 1 computer ogni 3 docenti con Scratch installato.

I materiali didattici utilizzati (slide, progetti di esempio) al termine del percorso verranno forniti ai docenti.

Al termine di ogni corso sarà rilasciato attestato di partecipazione con certificazione competenze e dichiarazione UF, validi per portfolio e bonus premiale docente.

 

Iscrizioni: www.fondazionecelommi.org

 

 

Informazioni: formazione@fondazionecelommi.org

 

Costo -  120 euro: per iscrizioni entro il 15 ottobre; per docenti in servizio nella scuola ospitante l’iniziativa formativa; per iscrizioni ad almeno due corsi. Per iscrizioni dopo il 15 ottobre 2017 e fino a tre giorni antecedenti l’inizio corsi, il costo è elevato di 20 euro. Per cause di forza maggiore i calendari potranno subire variazioni, tempestivamente pubblicate nel sito web, che non danno diritto a rimborsi. 

Files per download


Categoria

Fondazione Pasquale Celommi onlus © Codice Fiscale 016 30 180 675

Top Desktop version